Misure win-win per la gestione della risorsa idrica

risorse idriche

L6WP2, 21 luglio 2021. Sperimentare approcci multiobiettivo e misure win-win per la gestione della risorsa idrica attraverso i CdF.

L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume ha organizzato il 14 luglio un incontro tecnico per favorire il confronto e il dibattito su come progettare e implementare misure win-win nei processi di Contratto di Fiume per una gestione integrata e multiobiettivo della risorsa idrica..

Si è svolto il 14 luglio l’incontro tecnico dal titolo “Il ruolo dei Contratti di Fiume nell’identificazione e nell’attuazione di misure win-win per la gestione dei sistemi idrografici”, un ulteriore tassello nell’ambito del percorso di approfondimento che l’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume sta conducendo sulle forme di governance più efficienti ed efficaci necessarie a perseguire approcci integrati per la gestione dei corpi idrici e dei territori a questi connessi.

Integrazione, partecipazione, comunicazione, sinergia, formazione, sono alcune delle parole chiave emerse dall’incontro, che ha visto la partecipazione di Autorità di bacino distrettuali, Regioni, Province Autonome, Ispra, referenti di Contratti di Fiume ed esperti della materia. La mattinata si è aperta con i saluti istituzionali da parte del Ministero della Transizione Ecologica - rappresentato dalla Dott.ssa Barbara Burzotta, dirigente della Direzione Generale per la sicurezza del suolo e dell’acqua - ed è poi proseguita con un intervento di Brunella Vezzacchi -  Direzione Generale per la sicurezza del suolo e dell’acqua del MiTE -  sulla integrazione delle direttive 2000/60/CE e 2007/60/CE, le misure win-win e il coordinamento del MiTE.

Si è poi continuato con una panoramica sulle esperienze e le prospettive di governance per l’attuazione di misure win-win in Italia e in Spagna. Fernando Magdaleno - Ministerio para la Transición Ecológica y el Reto Demográfico, Spagna - ha messo in evidenza la necessità di sinergia tra strategia nazionale e finanziamenti dedicati e l’esigenza di una governance dedicata, che ha coinvolto direttamente i portatori di interesse, negoziando le misure win-win che sono poi state implementate; Mario Clerici - Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume - ha presentato alcune esperienze di Contratti di Fiume italiani che maggiormente stanno portando avanti approcci integrati nell’implementazione delle loro azioni. Un’occasione per mettere a confronto l’approccio alla gestione integrata dei corpi idrici tra Spagna e Italia che ha dato il via ad un primo e ricco confronto con i partecipanti.

La seconda parte dei lavori si è soffermata sullo scambio di prospettive e esperienze tra istituzioni, esperti della materia e casi concreti, attraverso l’organizzazione di tre tavoli tematici che hanno messo a confronto Giuseppe Bortone (ARPA Emilia Romagna e Presidente di AssoARPA), Francesco Comiti (Libera Università di Bolzano) e Mauro Iacoviello (Contratto di Fiume Ofanto) sul tema dell’integrazione delle conoscenze nei CdF; Erasmo D’Angelis, (Autorità di bacino distrettuale Appennino Centrale), David Belfiori (WWF Italia) e Gianna Betta, (Città Metropolitana di Torino) su come definire le strategie in un’ottica di sviluppo di misure multiobiettivo; Daniela Santori, (ANBI), Gerardo De Luzenberger (IAF - International Association of Facilitators) e Giovanna Faedda (referente Contratto di Laguna del Calich) sul tema della gestione della partecipazione e della comunicazione per facilitare lo sviluppo e l’implementazione di misure win-win.

I tre tavoli tematici si sono poi conclusi con gli interventi di Martina Bussettini (Ispra) e Teresa Federico (DG SUA del MiTe e referente della Linea 6 WP2 del progetto CReIAMO PA). L’evento ha generato un proficuo scambio tra i vari partecipanti, evidenziando il ruolo dei Contratti di Fiume come veri e propri laboratori in cui sperimentare i nuovi approcci per la gestione dei beni comuni e della risorsa idrica e sul come questi strumenti siano necessari per condurre i territori verso la transizione ecologica.


I materiali dell'incontro sono disponibili nella sezione Documenti

Maggiori informazioni  Agenda 14 luglio 2021

(0 Votes)