Workshop: gestione del Distretto Idrografico

Linea 6 - WP1
Data: 2 Ottobre 2019

Luogo: Palermo, Autorità del distretto idrografico della Sicilia

L6 - Rafforzamento della politica integrata delle risorse idriche

WP1 - Rafforzamento capacità amministrativa e tecnica autorità competenti gestione e uso sostenibile risorsa idrica


A6.4 Rafforzamento della capacità amministrativa nell’ambito della pianificazione distrettuale : Workshop "ll Piano di Gestione del Distretto Idrografico della Sicilia: il ruolo della partecipazione pubblica"

L’importanza della pianificazione dal punto di vista normativo e tecnico nonché il ruolo che gli strumenti di comunicazione possono avere per favorire la partecipazione pubblica nel percorso di aggiornamento del Piano di gestione del Distretto Idrografico della Sicilia protagonisti di un incontro tematico a Palermo.

Mercoledì 2 ottobre, nella sede dell’Autorità di Bacino Idrografico della Regione Sicilia, oltre 60 addetti ai lavori e stakeholder del settore idrico hanno partecipato ad un workshop promosso in collaborazione con la Linea 6 WP1 del progetto CReIAMO PA, Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA, sviluppato con MATMM e Sogesid Spa.

Quella di Palermo è stata una mattinata di confronto, utile per descrivere le tappe che condurranno al varo del Piano di Gestione per il III ciclo di pianificazione (2021-2027). Dopo l’introduzione alla giornata da parte del Segretario Generale dell’Autorità di bacino Francesco Greco; Marina Colaizzi del Ministero dell’ambiente del Territorio e del Mare, nel suo intervento è entrata nel dettaglio sia dell’approccio comunitario nella redazione dei cicli di pianificazione delle acque che nello specifico della Regione Sicilia, sottolineando l’importanza di una pianificazione che sia in grado di superare le criticità ed i ritardi registrati nello sviluppo del primo e del secondo ciclo, a maggior ragione in una fase in cui le tematiche dell’ambiente sono al centro della nuova politica di Coesione per il periodo 2021-2027.

Successivamente, Antonino Granata, Dirigente Servizio Tutela delle Risorse Idriche dell’Autorità di Bacino, ha illustrato nel dettaglio le tappe che seguirà il percorso di aggiornamento del Piano di Gestione del Bacino Idrografico, che riguarda 256 corpi idrici fluviali, 32 laghi ed invasi di cui 3 naturali; 20 acque di transizione e 65 corpi idrici relativi ad acque marine costiere. Granata ha sottolineato l’obiettivo dell’Autorità di promuovere incontri costanti sul territorio, in grado di raccogliere input preziosi da parte dei portatori di interesse, al fine di ricevere critiche costruttive nel percorso di redazione del nuovo Piano che si concluderà a dicembre 2021.

A seguire, Giovanni Pellicci, componente della UTS della L6 WP1 ha illustrato le caratteristiche e gli obiettivi del progetto CReIAMO PA, soffermandosi in particolare su quali strumenti di comunicazione innovativi possono essere adottati nel rafforzare le fasi di informazione, condivisione e partecipazione dell’aggiornamento del Piano, illustrando in particolare un esempio di questionario online quale mezzo per incentivare la partecipazione attiva in occasione di incontri tematici e workshop sul territorio.

In tal senso l’iniziativa ha suscitato l'interesse, da parte di associazioni ambientaliste e rappresentanti dei contratti di fiume, a proseguire nel percorso e nella disponibilità nel fornire i propri contributi, anche nel dibattito sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e sulla gestione dei periodi siccitosi. Il Segretario del distretto, Francesco Greco, ha chiuso la giornata sottolineando l’obiettivo di mettere a disposizione tutte le informazioni relative al piano, attraverso il proprio sito web, e di organizzare altri momenti di incontro tematici sul territorio di riferimento.

I materiali dell'evento sono disponibili nella sezione Documenti

 

Calendario

Documenti e toolkit