Workshop: Città metropolitane di Roma e Milano

Linea 1 - WP1
Data: 12 Marzo 2021

Luogo: GoTo Meeting ore 9:30 - 13:20

L1 - integrazione dei requisiti ambientali nei processi di acquisto delle amministrazioni pubbliche

WP1 - Formazione e diffusione del Green Public Procurement


A1.2 - Attività di formazione

CAM Calzature: applicabilità dei Criteri Ambientali Minimi e sostenibilità del settore calzaturiero.

Si terrà il prossimo 12 marzo, in collaborazione con le Città metropolitane di Roma e Milano, il workshop “Gli acquisti pubblici verdi nel settore delle calzature: la domanda della Pubblica Amministrazione e la diffusione di prodotti a ridotto impatto ambientale”, durante il quale operatori pubblici e privati si confronteranno con l’obiettivo di individuare congiuntamente azioni concrete per favorire lo sviluppo di un mercato sostenibile nel comparto delle calzature, attraverso la leva della domanda pubblica. 

L’iniziativa si inserisce tra le attività previste dalla linea d’intervento L1WP1 - Integrazione dei requisiti ambientali nei processi di acquisto delle amministrazioni pubbliche del Progetto CReIAMO PA e rappresenta un’occasione utile ad approfondire le difficoltà applicative dei CAM “Forniture di calzature da lavoro non DPI e DPI, articoli e accessori in pelle” (DM 17 maggio 2018) e a stimolare l’offerta green di produttori e distributori del settore, che in parte ancora faticano ad adeguarsi agli obiettivi di sviluppo sostenibile del mercato. A partire dall’esperienza acquisita dalle Città metropolitane di Roma e Milano, già aderenti alla Rete delle Città metropolitane per l’attuazione del GPP e impegnate in un programma di collaborazione operativo per una migliore attuazione dello strumento del Green Public Procurement sui territori, verrà aperto un confronto con il comparto produttivo chiamato oggi ad integrare le politiche ambientali e sociali in quelle di sviluppo economico.

Il mondo produttivo infatti, se da un lato sta già ampiamente cogliendo l’enorme portata del cambiamento in atto e adeguando i propri sistemi di produzione al rispetto dei Criteri Ambientali Minimi, dall’altro - specie nel settore calzaturiero - ancora fatica a soppesare il valore che un’offerta “verde” può generare in termini di competitività e posizionamento sul mercato. Sotto la guida di Gigliola Mariani, della Città Metropolitana di Milano, si alterneranno intorno al tavolo virtuale rappresentanti della Direzione generale per l’economia circolare del Ministero dell’Ambiente, della Città Metropolitana di Roma Capitale, di Confindustria, di UNIC - Unione Nazionale Industria Conciaria e Accredia – l’ente di accreditamento italiano. La prima parte dell’incontro sarà dunque occasione per restituire il quadro attuale e gli scenari futuri della governance ministeriale in materia di GPP, con un focus sui CAM calzature, analizzandone l’attuabilità e le criticità riscontrate.

L’incontro proseguirà con l’obiettivo di valorizzare il ruolo attivo dei territori metropolitani nella transizione ecologica ma anche la posizione decisiva, in tema di acquisti verdi, della principale organizzazione rappresentativa del comparto manifatturiero italiano, nonché il ruolo chiave svolto dalle certificazioni ambientali come reale opportunità di competitività per le imprese operanti nel mercato calzaturiero. Sotto questo profilo, interessante sarà la partecipazione di due tra i principali fornitori della PA di calzature da lavoro: jolly Scarpe e Errebian. Entrambi porteranno al tavolo della discussione le rispettive esperienze imprenditoriali per le quali il GPP ha giocato un ruolo cruciale e stimolato investimenti in ricerca e innovazione con conseguenti risultati in termini di miglioramento della capacità competitiva e accrescimento della velocità di penetrazione del mercato.

A completare il panel di discussione l’intervento della portavoce della Campagna “Abiti puliti”, coalizione italiana della Clean Clothes Campaign, da anni impegnata per la realizzazione di un cambio di direzione in grado di favorire filiere trasparenti, responsabili ed eque. Il rispetto dei diritti umani e delle condizioni di lavoro dignitose nell’industria delle calzature, resta infatti un aspetto che non può essere trascurato negli appalti pubblici e che le imprese con cui si concludono contratti commerciali devono considerare.

L’iniziativa è organizzata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con il supporto di Sogesid, soggetto attuatore del Progetto CReIAMO PA. La partecipazione è gratuita. È possibile iscriversi fino al 10 marzo.

Partecipa:  Iscrizioni

Consulta il  Programma del workshop

 

Calendario

Documenti e toolkit

Direzione Generale

MATTM

Dipartimento per la transizione ecologica e gli investimenti verdi (DiTEI)

Divisione III - Politiche di coesione e programmazione regionale unitaria

Contatti

REFERENTE PROGETTO
Angelo Presta

TELEFONO
(+39) 06 5722 1

EMAIL
creiamopa-fse@minambiente.it