Seminario: strategia marina

Linea 2 - WP2
Data: 27 Marzo 2019

Luogo: Roma, Auditorium del MATTM

L2 - Strategie nazionali delle azioni amministrative per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale

WP2 - Azioni per il raggiungimento del buono stato ambientale dell’ambiente marino, in applicazione dell’approccio ecosistemico e per contribuire allo sviluppo sostenibile


A2.6 - Seminario iniziale: “Programmi di monitoraggio della Strategia Marina: risultati, esperienze e prospettive”

Strategia marina: presentati i dati del monitoraggio, il sistema informativo centralizzato e la road map verso i nuovi programmi.

Oltre 150 persone tra istituzioni e addetti ai lavori a confronto a livello nazionale. Iniziativa promossa dalla DG PNM del MATTM nell’ambito della linea L2-WP2 di CReIAMO PA. Il Sottosegretario di Stato all’Ambiente con delega alla tutela del mare on. Micillo: “Sul monitoraggio del mare siamo all’avanguardia e stiamo lavorando per rendere fruibili tutti i risultati”.

Numerosa la partecipazione al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare il 27 marzo u.s. per l’evento di lancio della linea di intervento L2-WP2 del progetto CReIAMO PA, finalizzata all’implementazione della Strategia Marina e al raggiungimento del Buono Stato Ambientale.

Una giornata intensa e proficua di lavoro che ha riguardato la presentazione dei risultati del I ciclo 2015-2017 di attuazione dei Programmi di Monitoraggio della Strategia Marina, previsti dal D.Lgs. 190/2010, e il percorso di aggiornamento dei nuovi programmi, nonché il Sistema Informativo Centralizzato per la condivisione a livello comunitario dei dati di monitoraggio dell’ambiente marino-costiero italiano.

I lavori si sono aperti con gli interventi del Sottosegretario di Stato all’Ambiente on. Salvatore Micillo, del Direttore Generale per la Protezione della Natura e del Mare Maria Carmela Giarratano e del Direttore Generale dell’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale Alessandro Bratti, che hanno evidenziato l’enorme lavoro collettivo svolto attraverso azioni concrete, portate avanti nell’ottica della cooperazione regionale, mediante azioni e metodiche condivise, coerenti ed efficaci. L’importante cooperazione tra le Amministrazioni Centrali, Regionali e Locali, le Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente, gli Enti di ricerca e le Aree Marine Protette ha dato inizio ad un proficuo percorso partecipato, che continua ad arricchirsi con nuove ed importanti esperienze, che hanno portato ad una tangibile crescita del Sistema Italia.

Tre sessioni tematiche sui Programmi di Monitoraggio della Strategia Marina, coordinate dal Dott. Montanaro, si sono ampiamente sviluppate durante la giornata facendo emergere importanti spunti sulle esperienze pregresse utili a definire ed ottimizzare i percorsi futuri.

La prima sessione ha visto coinvolti rappresentanti di MATTM, ISPRA ed ARPA capofila nella presentazione dei risultati dei monitoraggi marini espletati fino al 2017, evidenziando le attività svolte, lo sforzo di campionamento a livello nazionale e di sottoregione marina e le criticità emerse. E’ stato presentato il Sistema Informativo Centralizzato, ovvero la banca dati dove confluiscono e confluiranno tutti i dati raccolti dai monitoraggi nell’ambito della Strategia Marina. Il Sistema Informativo Centralizzato prevede un meccanismo che consentirà a tutti i soggetti interessati di poter prendere visione dei dati, una volta che siano stati validati, consentendone la diffusione. E’ stata inoltre evidenziata la necessità di sviluppare a breve un tutorial sull’utilizzo della Banca dati, per fare in modo che tutti i potenziali utilizzatori ne possano apprezzare le potenzialità e ne possano beneficiare al meglio.

Nella seconda sessione sono stati condivisi casi studio su descrittori specifici, quali biodiversità, specie aliene e rifiuti spiaggiati, nonché le esperienze territoriali nelle AMP campane. Nella terza sessione sono state evidenziate alcune lessons learnt in merito ai monitoraggi in acque profonde ed è stato illustrato il percorso da svolgere verso i nuovi programmi di monitoraggio (Road Map) che dovranno essere definiti nel 2020.

Il seminario ha rappresentato un’occasione importante sia per l’incontro ed il confronto tra gli attori territoriali sia per fare emergere tematiche prioritarie da approfondire nell’ambito dei prossimi 3 workshop che verranno organizzati nel corso del 2019 dalla linea L2-WP2 nell’ambito del Progetto CReIAMO PA.

A breve verranno pubblicate le coordinate del prossimo evento che si terrà a giugno.

I materiali dell'evento sono disponibili nella sezione Documenti

Referenti istituzionali

 

Calendario

Gli eventi di CReIAMO-PA

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
11
12
15
17
18
19
20
21
22
24
25
26
27
28
29
30
31
Documenti e toolkit

Direzione Generale

MATTM

Dipartimento per la transizione ecologica e gli investimenti verdi (DiTEI)

Divisione III - Politiche di coesione e programmazione regionale unitaria

Contatti

REFERENTE PROGETTO
Angelo Presta

TELEFONO
(+39) 06 5722 1

EMAIL
creiamopa-fse@minambiente.it